Italiani? Ci siete?

Eeeeeey!
Ci sono altri italiani qui? Sono appena tornata in Italia e ho avuto brutte esperienze in fatto di servizi di salute mentale, e non mi dispiacerebbe parlare con qualcuno che sia italiano ed abbia adhd.

1 Like

Ho tre nationalità, allora sono Italiana, ma non ho mai abitata in Italia. Vado solamente per vacanze, per vedere i miei cugini e zii.

Ma dimmi, parli Italiano come prima lingua? O sei stato/stata lungo tempo all’estero? Lo chiedo perché usi parole che, quando io le uso, dicono che parlo un po’… old-fashioned?!

Scusi, forse non é simpatica di chiedere questo.

Mi dispiace molto che hai avuto problemi cogli instanzi li :confused: E adesso? Hai un ‘plan B’?

1 Like

Ciao! Sì, sono Italiana, nata e cresciuta in Italia (vissuta in Italia per diciannove anni), although I lived abroad for the past six years, first in Ireland and then in Scotland. Penso che il problema con il mio vocabolario che il mio cervello è perennemente sbarellato tra una lingua e l’altra.
Quello, ed il fatto che ho fatto cinque anni di liceo classico (classical lyceum, a high school specialisation where you spend five bloody years studying and translating greek and latin literature, and dwell a lot on italian books from before the 20th century), mentre per l’inglese, eeeeeeh, diciamo solo che una delle mie specializzazioni durante il triennio è stato Shakespeare. And Old English Literature.
Il mio piano B al momento è cercare di vedere se posso prendere appuntamento con qualcun altro. L’unico problema è che gli psicologi qui si fanno pagare 100+ euro all’ora per una seduta, e i miei fondi sono limitati.
Mi manca l’NHS.

Ciao, ho appena fatto il mio post di presentazione, dunque new entry. Abito nella parte italiana della Svizzera, e anche qui il discorso ADHD non è molto conosciuto.

Ti capisco perfettamente per le lingue, qui ne abbiamo 4 nazionali (3 usate), in più l’inglese che ho studiato all’estero.

Heylà ^^/
Rispondo con un po’ di lag: Italiana anch’io appena diagnosticata (a 39 anni <_<). Purtroppo parlando con medici/pediatri e psicologi l’impressione è che in italia ci sia un sacco di disinformazione sull’ADHD.

La mia psicologa ad esempio mi ha detto che una diagnosi da adulta non mi sarebbe servita a niente perchè serve solamente per aiutare i bambini a scuola ad avere compiti più facili(!!).

Una mia cara amica (anche lei ADHD) ha contattato l’AIFA http://www.aifaonlus.it/ (beware: il sito fa un po’ sanguinare gli occhi) e tramite loro ha trovato una psicologa di Milano ferrata sull’argomento che le ha fatto il test e l’ha indirizzata da una psichiatra (psichiatria Bergamo) che ha esperienza sui farmaci e forse prescrive il Ritalin anche agli adulti.

Io ho appuntamento con lei il mese prossimo, se vi interessa vi tengo aggiornati!

No so se ci sei ancora, I ho appena trovato questo gruppo.

pultroppo il mio italiano e molto arruginito siache sono 43 anni in Australia.
Strano, pero vero che son nato in Svizera, fatto la prima e seconda elementaria in paese provincia BN, ed arrivato in Australia ad eta 7.

Mi sempre magnifica che Italiani ed Spagnoli vanno in Irlanda e Scozia per impararsi l’inglese quando even us Aussies can’t understand them, and we talk fast but they talk furious.

Quando ero picollo ero sempre chiacherone, ci son ancora, problema e sapendo quando starsi zitto.

Se volete qualcun con cui parlare in broken Italian, oppure Australiano, ed ci sei ancora. Lassaci sapere.

Lui

Ciao, anche io ho appena trovato questo gruppo :slight_smile:
Mi sembra che siamo un po’ pochini eh?

F

1 Like